DOCENTE e ORCHESTRA

2020 EDITION: M° GYÖRGY G. RATH

rath-pGyörgy G. Ráth è uno dei pochi direttori d’orchestra familiari al tempo stesso con il grnade repertorio sinfonico e quello lirico. Il suo ampissimo repertorio abbraccia un periodo che va da Bach a Bartók e include le maggiori opere da Mozart fino a Janacek, passando per Verdi e Puccini.

Come Direttore Musicale della Opera di Stato Ungherese ha creato la prima performance in 3D della storia con la realizzazione del Castello di Barbablù di Béla Bartok ed è stato anche Sovrintendente della stessa Opera di Stato Ungherese per 15 anni. Sempre in Ungheria è stato il decimo Direttore della Budapest Philharmonic Society Orchestra, oggi Budapest Philharmonic Orchestra.

La sua carriera internazionale lo ha portato a dirigere regolarmente l’Orchestra della Radio di Berlino, l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, la RTL Orchestra di Lussemburgo, l’Orchestra Filarmonica Reale di Anversa, l’Orchestra Sinfonica Gulbenkian di Lisbona, l’Orchestra Sinfonica del Cile, l’Orchestra RAI di Milano, la ORT di Firenze, l’Orchestra Toscanini di Parma, l’Orchestra Filarmonica di Lubiana, l’Orchestra della Radio Ungherese, l’Orchestra di Stato di Budapest, la Filarmonica di Budapest, l’Orchestra Filarmonica di Sofia, l’Orchestra Filarmonica di Auckland e l’Orchestra Sinfonica di Taipei, il Teatro Colón di Buenos Aires, la Hamburg Staatsoper, il Lyric Theater of Chicago, il Teatro la Fenice in Venice, l’Opera di Roma e l’Opera di Nizza, la Seoul Philharmonic Orchestra.

E’ stato più volte nominato Direttore Principale Ospite di prestigiose orchestre tra le quali l’Orchestra della RAI di Torino, l’Orchestra Filarmonica di Zagabria, l’Orchestra Sinfonica Reale di Siviglia e l’Opera di Stato di Budapest.

Ha diretto solisti quali Marcello Alvarez, Renato Bruson, Ray Charles, José Cura, Daniela Dessi, Norma Fantini, Ferruccio Furlanetto, Maria Guleghina, Sumi Jo, Zoltán Zoltán, Gidon Kremer, Éva Marton, Viktoria Mullova, Leo Nucci, Uto Ughi, Giacomo Prestia, Samuel Ramey, Vadim Repin, Sylvia Sass and Grigorij Sokolov.

György G. Ráth vnata una lunga esperienza come insegnante ed è autore di un libro sulla direzione d’orchestra nel quale sintetizza la propria esperienza professionale e quella fatta durante gli studi con maestri quali László Somogyi ed Ervin Lukács in Ungheria, Franco Ferrara in Italia, Leonard Bernstein e Seiji Ozawa negli Stati Uniti d’America, Kurt Masur in Germania e Karl Österreicher in Austria.

Oggi il M° György G. Ráth porta avanti la grande tradizione direttoriale ungherese, una tradizione che viene da Arthur Nikisch e Hans Swarowsky e continua fino ad oggi passando per George Szell, Sándor Végh, Antal Dorati, Sir George Solti.

05-RATH-1024x702

Personal website: www.rath.info.hu

Webpage on Opéra de Nice’s website: www.opera-nice.org/fr/artistes/orchestre/direction

 

 

ORCHESTRA

 

ORCHESTRA DA CAMERA DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO

cameristiOrchestra da Camera del Maggio Musicale Fiorentino sono un’orchestra da camera che annovera tra le proprie fila musicisti giunti all’apice della maturità strumentale grazie all’esperienza maturata negli anni all’interno del prestigioso Teatro fiorentino sotto la guida, oltre che dello stesso Zubin Mehta, direttore principale del Teatro, dei più grandi direttori di tutti i tempi tra i quali Carlo Maria Giulini, Giuseppe Sinopoli, Carlos Kleiber, Herbert von Karajan, Leonard Bernstein Claudio Abbado, Georges Prêtre, Seiji Ozawa, Riccardo Muti, Lorin Maazel, Semyon Bychkov, Myung-Whung Chung.

Si propongono come interpreti sensibili nell’adeguare la timbrica e il fraseggio alle esigenze espressive di un repertorio che spazia dalla grande musica strumentale italiana del ‘700, al romanticismo europeo, alle varie correnti artistiche del ‘900 e contemporanee, unendo la tipica lucentezza del suono italiano ad una rigorosa cura e disciplina.
I Cameristi hanno per loro natura un organico duttile e variabile in base ai contesti e ai repertori affidando parti solistiche di grande virtuosismo ai solisti del gruppo, tutte prime parti dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino ha il privilegio di portare nel mondo il nome del Teatro fiorentino: sono regolarmente ospiti di Festival di rilievo internazionale, si esibiscono in sale prestigiose e vantano collaborazioni con solisti di primissimo piano del panorama internazionale tra i quali Placido Domingo, Salvatore Accardo, Pinchas Zukerman, Mario Brunello, Andrea Lucchesini, Vadim Repin, Boris Berezovsky, Daniele Callegari, Michael Guttman, Nestor Marconi, Anneleen Lenaerts, Toby Hoffman, Sergio Tiempo e Karin Lechner.

 

EDIZIONI PASSATE